SAVONAROLA. Ca’ Solare sarà un luogo dove i disabili potranno vivere in maniera autonoma la propria vita. Ieri, la posa della prima pietra ha sancito l’avvio dei lavori per la costruzione degli appartamenti che ospiteranno adulti con disabilità medio-lieve, attraverso forme di residenzialità assistite e attività lavorative che li coinvolgeranno. Il progetto prevede la demolizione dell’intero immobile “ex Murialdo” in via Raggio di Sole, adiacente alla sede della Fondazione Irpea, per realizzare un edificio a due piani. Alla cerimonia hanno partecipato Leonildo Bettio, presidente di Fondazione Irpea, Alessandra Brunetti, assessore al Sociale del Comune e Silvana Bortolami della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. «Al piano terra di Ca’ Solare sarà allestita una sala polivalente aperta ai cittadini, al piano superiore ci saranno gli appartamenti», spiega Stefano Stortolani, direttore della comunità alloggio Irpea. «Abbiamo un accordo con il presidente del Consorzio Nord-Est, Federico Dianin, per collocare lungo le mura alcune serre dove gli ospiti potranno coltivare frutta e ortaggi. Poi apriremo un punto vendita di prodotti biologici a km0». Il costoe del progetto è 800 mila euro, la Fondazione ha già donato 150 mila euro ma ora l’appello è rivolto al territorio attraverso la raccolta fondi “Un tetto per la comunità” promossa da Irpea. (e.f.)

 

IL MATTINO DI PADOVA – 21/06/2015

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2015/06/21/news/casa-e-lavoro-per-disabili-lievi-parte-il-progetto-di-ca-solare-1.11655093?ref=search

Casa e lavoro per disabili lievi parte il progetto di Ca’ Solare